Adotta un laboratorio di ceramico-terapia
27 agosto 2019
È a luglio del 2014 che la terapia ricreativa fa capolino all’Ospedale Tappeiner, nella città di Merano. Il primo laboratorio è stato avviato all’interno del reparto di Pediatria a cui, ad aprile 2015, ha fatto seguito una duplicazione all’interno del reparto di Psichiatria dell’Età Evolutiva e Psicoterapia (Neuropsichiatria). Un laboratorio solidale che, fin da subito, ha conquistato le famiglie e la struttura che lo accolgono.

Non c’è voluto molto tempo affinché si comprendesse il valore aggiunto che la terapia ricreativa riveste a supporto della terapia medico-farmacologica. La cura "globale" del malato, soprattutto del bambino malato di tumore, deve integrare interventi medici e prestazioni sanitarie, psicosociali ed educative, per fare in modo che l'evento malattia, con tutto ciò che ne deriva, possa essere vissuto come una parentesi. Una parentesi difficile, ma temporanea, che non deve far perdere al piccolo la voglia di giocare, ridere, crescere e conoscere. La terapia ricreativa, e nel nostro caso la ceramico-terapia, opera proprio in questa direzione, andando da un lato ad agire sulla parte "sana" del bambino, affinché la malattia non ne precluda lo sviluppo, e dall'altro, diventando un concreto supporto terapeutico. Per questo ci impegniamo per garantire il laboratorio ogni settimana, tutto l’anno.
 

Aiutaci a fare la differenza.

Scegliendo di adottare il laboratorio di Merano, dell’Ospedale Tappeiner, farai davvero la differenza nella vita dei bambini che stanno affrontando un percorso di cura. Permetti a noi di offrirgli uno spazio di gioco, di creatività e di terapia, ogni settimana, e a lui di dimenticarsi per qualche ora della malattia...e di pensare soltanto alla gioia dell’essere bambini. Basta una piccola donazione ricorrente.